Case di design mondo

L’arte vive in un loft a New York

28 Novembre 2019

Lo studio Lav ristruttura gli ambienti interni di un open space a New York usando uno stile contemporaneo e molti colori

SoHo, uno dei quartieri più famosi di Manhattan, ha un anima industriale e i suoi numerosi edifici in ghisa ne sono una evidente dimostrazione. All’interno di uno di questi c’è un bellissimo loft appartenente a una giovane famiglia e trasformato negli spazi interni dallo studio di architettura londinese Studio Lav. Mattoni a vista e tubi colorati ne conservano l’essenza industriale. L’ispirazione per la progettazione arriva dagli stessi proprietari. Le loro personalità eclettiche e le loro passioni sono state, infatti, il motore primario per la costruzione degli ambienti che sembrano quasi ad assomigliare a delle colorate scenografie, soprattutto nella zona living, cuore pulsante della casa.

Qui, sono state due le richieste principali dei proprietari: doveva esserci uno spazio per gli eventi e le cene con gli amici in grado di ospitare 10/15 persone ed era, poi, necessaria una postazione lavoro. Lo spazio open space accoglie bellissimi pezzi di design dei più importanti brand internazionali intervallati da una straordinaria collezione di opere d’arte dei proprietari. Lo stile che ne risulta è minimalista, scultoreo e funzionale allo stesso tempo, riuscendo a soddisfare a pieno le esigenze quotidiane dei suoi residenti.

 Attorno alla zona centrale del salone sono state create altre aree complementari accoglienti che invogliano a sedersi e rilassarsi. Il colore è uno degli elementi principali che rende l’abitazione contemporanea, adatta ad una città metropolitana così variegata come New York.  La lampada a sospensione Mesh di LucePlan troneggia al centro del soggiorno, illuminando la madia in legno con altoparlanti integrati della Miniforms.

La cucina è stata giocata su una palette pacata nei toni del bianco e resa molto funzionale da un isola centrale che funge anche da bancone per un pasto veloce o un aperitivo a buffet. Altrettanto soft è l’arredo e le tonalità cromatiche scelte per le camere da letto e i corridoi interni

Photo credit: Dlux Creative

    Leave a Reply