fbpx
Case di design

Stile libero

Marzo 26, 2019

Lo studio di architettura Nomade architettura reiventa un appartamento a S.Donato milanese uniformando tre diversi stili progettuali.

Unire materiali caratteristici delle masserie pugliesi e accenti che richiamassero lo stile industriale e nord europeo. Questa era la sfida che il giovane studio milanese Nomade architettura (https://www.nomadearchitettura.com) ha dovuto affrontare in un appartamento di circa 150 mq alle porte di Milano.

“L’incarico non era banale. Ci siamo focalizzati a ricercare l’equilibrio perfetto tra gli elementi e gli stili scelti dai proprietari, proponendo un unico ambiente” ci racconta Selina Bertola, architetto e titolare dello studio di progettazione. “Innanzitutto abbiamo sventrato l’intera superficie per poi ripensarla completamente, enfatizzando al massimo la luce naturale.”

Il risultato è un eccezionale combinazione: contrasti tra materiali freddi e colorazioni  pacate e calde. Gli architetti hanno giocato con nuance che vanno dal legno naturale di pavimenti e tavoli, passando per il bianco delle pareti fino al nero del ferro,utile a creare accenti. Gli stili sono molto riconoscibili ma non si soffocano, anzi, ognuno caratterizza parte degli ambienti. Il soggiorno e la cucina sono divise solo da una vetrata leggera a cui è stato appoggiato un comodo piano snack, ideale per consumare pranzi veloci. 

I due bagni si giocano sul contrasto delle piastrelle subway alle pareti e le maioliche gialle a terra da un lato, e dal grigio antracite ed il bianco dall’altro.

Photo credit: Simone Furiosi

    Leave a Reply